News / Appello Per La Ricerca Di Volontari

I volontari A.I.P.A., oltre che costituire, per i pazienti, un supporto informativo sugli scopi ed i rischi della terapia, sulle modalità di assunzione dei farmaci anticoagulanti orali, collaborano strettamente con il personale del Centro TAO con l’organizzazione di incontri collettivi medici-pazienti al fine di dare agli stessi una educazione terapeutica continua per affrontare nel modo migliore la malattia e la terapia correlata.

All’interno dell’organizzazione, i volontari provvedono alla tenuta dell’archivio informatico dei dati dei pazienti, alla presenza giornaliera presso la sede sociale, alla consegna delle varie pubblicazioni, all’invio, su richiesta, della scheda terapeutica “via fax” presso il domicilio, presso la farmacia più vicina ovvero presso altro apparecchio fax indicato dal paziente.

La media mensile dei fax trasmessi, è in costante crescita – anche in funzione dell’incremento dei pazienti in TAO e che decidono di iscriversi all’Associazione. L’incremento è del 55% rispetto al 2006 e del 27% rispetto al 2007.
A fronte di questa situazione il numero dei volontari è rimasto costantemente uguale ovvero sette appena sufficiente a garantire il lavoro giornaliero, che potrebbe subire interruzioni laddove si verificassero eventi straordinari.

L’Associazione, pertanto, al fine di evitare soluzioni di continuità nell’attività amministrativa e nell’inoltro dei fax e di poter avviare nuove iniziative (ad esempio l’inoltro via posta elettronica della prescrizione giornaliera del farmaco anticoagulante) rivolge un pressante appello agli iscritti ed ai loro parenti e conoscenti onde incontrare la loro disponibilità ad entrare nel mondo del volontariato ed incrementare il numero dell’esigua schiera che oggi consente al Sodalizio, tra molte difficoltà, di assicurare la normale e giornaliera attività.

Relazione all'Assemblea

Egregi Soci,
come ogni anno siamo qui riunitici cogliendo sia l’opportunità offertaci dagli adempimenti statutari – approvazione delle risultanze dell’esercizio trascorso – sia e soprattutto per esporre ai Soci quanto l’Associazione ha sviluppato in idee e prodotto sotto il profilo operativo nel corso del 2009 e sia, infine, per raccogliere eventuali suggerimenti e proposte per il 2010.

Prima, quindi, di passare la parola al Consigliere Delgrano, che vi esporrà in sintesi ed in dettaglio le voci di entrata e di uscita del bilancio 2009, desidero brevemente esporVi alcuni dati che racchiudono e condensano l’attività del Sodalizio.

L’appello rivolto all’Assemblea nel 2008 per incrementare l’organico dei volontari è caduto nel vuoto, motivo per cui sono nella necessità di dover rinnovare ancora l’invito. I volontari che giornalmente garantiscono l’attività amministrativa sono sempre gli stessi: tre operatori si alternano nelle mattine di tutti i giorni a disbrigare i compiti di segreteria, di amministrazione e di relazione con le Istituzioni e gli iscritti e cinque – due dei quali già garantiscono la copertura mattutina – provvedono all’invio delle prescrizioni terapeutiche del farmaco anticoagulante tramite fax ai domicili dei pazienti. Fortunatamente possiamo ancora contare sulla disponibilità di un volontario, per così dire, “in panchina” che subentra, se e quando possibile, per sopperire ad eventuali impedimenti dei titolari, che, altrimenti devono accollarsi, nell’arco della settimana, un turno supplementare.
L’Associazione cresce numericamente anno dopo anno. Gli iscritti che erano 1.113 nel 2008 sono diventati 1220 nel 2009 con un incremento di circa il 10%. Di pari passo aumenta l’attività riferita all’invio delle terapie tramite fax. Da 22.512 nel 2008 a 23.393 nel 2009 con un incremento percentuale di circa il 4%.
Il Consiglio Direttivo ha mantenuto inalterate, anche per il 2009, la quota fissa di iscrizione annuale a €.15,00 e la quota annuale sempre a €.15,00 per il servizio fax, che, come per il passato, è commisurata a €.5,00 per ciascun quadrimestre.

Abbiamo continuato la spedizione a domicilio ovvero la consegna a mano – in occasione dell’iscrizione e/o del rinnovo – della rivista trimestrale dell’Associazione “La Voce del Paziente Anticoagulato”. Inoltre abbiamo provveduto a diffondere, tra gli iscritti, un depliant sulle norme dietetiche per il paziente in TAO.
In adempimento, poi, alla decisione assunta lo scorso anno dall’Assemblea, è stata donata – raccogliendo la richiesta di urgenza in tal senso - una postazione informatica al Laboratorio Analisi del Centro Emostasi dell’Aquila dopo l’evento sismico dell’aprile 2009 - del valore di €.1.500,00 circa – ed è stato consegnato gratuitamente al Centro Prelievi di Sorbolo un apparecchio per la determinazione del valore dell’INR attraverso il prelievo capillare nei casi per alcuni pazienti il prelievo venoso si presenti difficoltoso. Analogo apparecchio è stato destinato al Dipartimento di Scienze Ginecologiche Ostetriche e di Neonatalogia da collocare in sala parto per l’emergenze sia della madre che del neonato. La relativa procedura amministrativa è in fase di perfezionamento.
Abbiamo elaborato e fatto stampare – in considerazione della favorevole accoglienza tributata all’analoga iniziativa dell’anno precedente - il Calendario 2010, rinnovato nelle riproduzioni illustrate, che è stato distribuito gratuitamente ai Soci in occasione delle operazioni di rinnovo e di iscrizione al Sodalizio per il 2010.
E’ sempre operativo il sito internet dell’Associazione, nella home e nelle preesistenti sottosezioni, reperibile all’indirizzo: www.aipa-parma.it il quale viene implementato ed aggiornato, nei limiti del possibile, a cura della stessa Sezione e attraverso il quale – nella sezione contatti, mediante e-mail - è possibile interloquire con la Sezione per qualsiasi tipo di informazione e/o richiesta di notizie e di approfondimento.
Nell’ultimo scorcio dell’anno la Sezione ha avviato, in fase sperimentale, la spedizione delle prescrizioni delle terapie con farmaco anticoagulante anche attraverso posta elettronica. Questa procedura è operante, dall’inizio del 2010 e a regime e sta registrando un costante aumento mese dopo mese.
Prima di chiudere queste brevi note, rinnovo ancora l’appello agli iscritti, ai loro parenti e ai conoscenti al fine di recepire la loro disponibilità per incrementare l’esigua schiera di volontari che oggi consente al Sodalizio di assicurare la normale e giornaliera attività.

Chiudo augurando a tutti un buon proseguimento di anno ed un arrivederci all’Assemblea del 2011, che dovrà provvedere al rinnovo delle cariche sociali. Grazie.